Metodo Globale di Autodifesa

Il diritto all’autodifesa in Italia è riconosciuto al singolo cittadino entro limiti precisi definiti dalla legislazione vigente e si può manifestare in tutte quelle circostanze in cui gli organi statali preposti non sono in grado di assicurare nell’immediatezza dei fatti una efficace protezione di un diritto personale o patrimoniale dell’individuo. Il diritto offeso può appartenere anche ad un terzo verso il quale si interviene in principio di soccorso.
L’art. 52 del codice penale prevede infatti che « non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di difendere un diritto proprio o altrui contro il pericolo attuale di un’offesa ingiusta, sempre che la difesa sia proporzionale all’offesa ».

Il MGA (Metodo Globale di Autodifesa) della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Karate Arti Marziali, sola federazione riconosciuta ed autorizzata dal CONI a disciplinare e gestire in Italia l’attività sportiva e promozionale di tali discipline ed a rappresentarle all’estero, è un programma tecnico multidisciplinare ideato per fornire ai suoi praticanti un valido sistema di difesa e che si basa sui principi di flessibilità e di cedevolezza su cui si fondano le arti marziali tradizionali.

Il MGA nasce nel 1999 come risultato di un lavoro congiunto tra tecnici della FIJLKAM ed istruttori della Polizia di Stato. La metodologia didattica di MGA è stata studiata per permettere ai praticanti di raggiungere in tempi brevi una buona preparazione tecnica, mirata a sviluppare la loro capacità di trasformare a proprio vantaggio le energie utilizzate da chi intende offendere. La sua costruzione è stata realizzato eliminando tutto ciò che presume l’applicazione violenta della forza fisica ed è stata concepita per esaltare l’efficacia delle tecniche selezionate nel rispetto della normativa vigente (proporzionalità tra offesa e difesa).
Il metodo prevede un programma semplice ma allo stesso tempo articolato, costruito
sull’insegnamento di quattro tecniche di lussazione fondamentali che possono essere utilizzate in più situazioni e, in funzione della durata dei corsi proposti, di una serie di applicazioni di difesa da prese, avvolgimenti, attacchi a distanza a mani nude e con corpi contundenti. Vengono inoltre sempre introdotti elementi di diritto e di psicologia applicati all’autodifesa.
Sono abilitati dalla FIJLKAM all’insegnamento del MGA gli insegnanti tecnici delle discipline federali che abbiano frequentato e superato gli specifici corsi di formazione ed i successivi corsi di aggiornamento obbligatori.
Esistono tre livelli di insegnamento (basic – intermediate – advanced) destinati rispettivamente a coloro che non hanno nessuna conoscenza della materia, ai praticanti esperti di arti marziali ed agli operatori di forze dell’ordine e di sicurezza.